il-bambino-povero

Letterina di Natale del Bambino Povero che diventò bandito


il-bambino-povero

La triste storia del Bambino Povero che dopo due fregature non credette più al Natale

In una fredda serata della vigilia di Natale il Bambino Povero prende carta e penna e scrive speranzoso la sua letterina:
-Cara Madonnina, per quest’anno ti chiedo veramente poco: vorrei un maglioncino nuovo perché il mio oramai è tutto consumato e sento freddo ed un paio di scarpe che non abbiano i buchi nelle suole perché quando d’inverno piove mi entra l’acqua dentro e mi si aggrinzano i piedini. Un abbraccio forte forte
firmato il Bambino Povero
Il bimbo piega con cura la sua letterina e la ripone accanto al piccolo presepio nella stanza.
Il giorno dopo, pieno di speranze va al presepio sperando di trovare i suoi umili doni, ma lo accoglie una grossa delusione: la Madonnina si è scordata di lui.
Trascorre un altro anno e di nuovo, il giorno della vigilia di Natale, il Bambino Povero fa la sua richiesta alla Madonnina solo che questa volta si limita a riprendere la letterina dell’anno precedente e aggiunge solo poche righe:
-Madonnina cara, lo scorso Natale sono rimasto un po’ deluso, capisco che forse c’erano bambini più poveri di me e nel tuo grande amore hai pensato prima a loro, ma quest’anno il mio vecchio maglioncino e le mie scarpe stanno ancora peggio. Spero di essere diventato ancora più povero nel frattempo così magari questa volta ti ricorderai anche di me-
Con rinnovata speranza il Bambino Povero rimette la sua letterina accanto al presepio e attende il giorno dopo.
É freddo nella sua casetta di campagna, fuori la neve copre ogni cosa e la mattina di Natale il Bambino Povero corre al presepio nella speranza di “veder premiata la sua povertà”
Inesorabilmente NIENTE!
…e giunge un’altra vigilia finalmente, ma questa volta il Bambino Povero si dirige deciso verso il presepio, afferra il Bambin Gesù, lo infila in una scatola e la nasconde in cantina.
Poi prende la vecchia letterina oramai inutile, la getta tra le deboli fiamme del camino senza quasi più legna da bruciare, afferra carta e penna e scrive:
-Signora Madonna, visto che con le preghiere non ho ottenuto nulla allora le scrivo per dirle che se vuole rivedere suo figlio, domani deve farmi trovare accanto al presepio quel famoso maglione e quelle scarpe perché non ce la faccio più. Se non esegue quanto richiesto puoi dire addio al suo amato figlio così come io dirò addio al Natale.
Firmato, il Bambino Povero incazzato

Benvenuto e grazie per il tuo contributo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy