Il_mio_Made_in_Carcere

Dal Quaderno di Lucia: Il mio Made in Carcere di Adina Cauc


Il_mio_Made_in_Carcere

Seconda pubblicazione del Quaderno di Lucia: “Il mio Made in Carcere”. Autrice Adina Cauc

Il Quaderno di Lucia è una sezione del sito dell’Iconoclasta completamente dedicata alla realtà carceraria non già, come abbiamo provato in altri articoli, ad una fredda analisi di cifre, fatti o disservizi, ma è una pagina scritta dalle stesse detenute che raccontano e si raccontano con parole proprie, è un modesto tentativo di portare le loro voci al di là delle sbarre. Voci di speranza, di buona volontà e di desiderio di riscatto, convinti, come ci fanno comprendere le sartine di Made in Carcere, che esiste sempre, e per tutti, una seconda possibilità e che il carcere (lo dice la Costituzione) non è solo il luogo dove espiare la pena, ma è, soprattutto, quello che deve provvedere al reinserimento nella società. In realtà è lo specchio polveroso della stessa.

Ecco le parole di Adina:

Il mio Made in Carcere

Cos’è il Made in Carcere? E’ un piccolo rifugio nel carcere di Lecce dove si crea una magia, qui ho imparato che tutto e tutti meritano una seconda chance. Lavorando con tanto amore e con impegno succede una magia, il tessuto che per gli occhi di tutti non è considerato utile, da noi viene completamente riconsiderato dandogli una seconda vita, trasformandolo in una bellissima borsa, anche molto utile. Il lavoro alla “taglia e cuci”, un macchinario da cucire che compie due operazioni formidabili: taglia il tessuto e lo cuce con la brillantezza dei colori, ma non taglia solo una piccola parte del tessuto per rimodellarlo. No! Incominciando da qui, mentre lavoro, do un taglio alle brutte esperienze che mi hanno portato in questo posto di sofferenza, cucio e modello nuove speranze, nuovi progetti ed una nuova vita per quando sarò fuori. Sono felice che in questo posto dimenticato dalla società mi è stata data la seconda chance e l’opportunità di imparare un mestiere che ho sempre sognato da piccola, cucire alla macchina. Il Made in Carcere è un progetto nobile, ma soprattutto rappresenta una lezione di vita dove niente è ciò che sembra e niente va sottovalutato perché se gli dai la seconda possibilità, con il giusto impegno, si trasformerà in qualcosa di bello e unico. Basta solo crederci …e grazie a chi ha creduto in noi

Adina Cauc (Romania) la sartina più giovane

 

Benvenuto e grazie per il tuo contributo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy