Notice: Undefined index: wp_db_temp_dir in /web/htdocs/www.francescopulpito.it/home/wp-content/plugins/wp-db-backup/wp-db-backup.php on line 112
Allarme WHO: entro novembre previsti 20.000 casi di Ebola > l'Iconoclasta
WHO

Allarme WHO: entro novembre previsti 20.000 casi di Ebola


WHO

 La WHO (World Healt Organization) annuncia che se non si prenderanno serie misure di contenimento entro novembre ci potrebbero essere 20.000 casi di Ebola

L’allarme lanciato dalla WHO (World Healt Organization) prospetta un quadro drammatico: se non si interverrà urgentemente, entro gli inizi di novembre i casi di contagio da virus Ebola nell’Africa occidentale potrebbero arrivare a 20.000. E’ quanto pubblicato sul New England Journal of Medicine.
I dati dello studio sono apocalittici: “Supponendo che non vi sia alcun cambiamento a livello di misure di controllo dell’epidemia, entro gli inizi di novembre i casi di contagio dal micidiale virus Ebola saranno 9.939 in Liberia, 5.925 in Guinea e 5.063 in Sierra Leone”
In questo quadro agghiacciante la notizia rivelata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che in Senegal e in Nigeria i focolai di infezione sono “sotto controllo” non toglie nulla alla preoccupazione generale: si è stabilito che ogni individuo infetto dal virus contagia mediamente altre 1,7-2 persone, il problema quindi sta soprattutto nel contenimento, ma le condizioni igienico-sanitarie e le strutture disponibili non sono sufficienti.
La disinformazione intanto, unita al panico diffuso nella popolazione, ha portato ad un altro grave episodio: il 16 settembre scorso sono stati massacrati a colpi di machete alcuni operatori di una squadra di prevenzione e dei giornalisti al loro accompagnamento. I cadaveri sono stati ritrovati tre giorni dopo in una fossa nei pressi del villaggio di Womey, nel sud della Guinea. La delegazione era stata attaccata dagli stessi abitanti del villaggio a cui volevano portare soccorso che li accusavano di propagare “un virus importato dai bianchi
Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha definito, per la prima volta in tutta la sua storia, che l’epidemia da virus Ebola è una minaccia per la pace e la sicurezza internazionale e lo stesso Segretario Generale, Ban Ki-moon, ha proposto la creazione di una missione ONU per rispondere con urgenza “all’epidemia più grave della storia”
A questo si aggiunge un altro allarme lanciato dal Washington Post: in assenza di un vaccino efficace il sangue delle persone sopravvissute al virus Ebola è diventato merce di scambio al mercato nero, senza i dovuti controlli sanitari questo business clandestino potrebbe favorire ulteriormente il contagio

Benvenuto e grazie per il tuo contributo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy